Le foto dei calendari

1998 - 1999 - 2000 - 2001 - 2002 - 2003 - 2004 - 2005 - 2006 - 2007 - 2008

2007

Eros/ Clara, bellezza d’oltralpe alla conquista dell'Italia
Lunedí 25.12.2006 17:50
In Francia è una star, praticamente un'istituzione, e non solo per gli intimi frequentatori di riviste only for men. Il grande pubblico infatti ha potuto apprezzarne forme generose e sguardi ammalianti su Canal Plus, dove Clara Morgane, marsigliese classe 1981, ha condotto un programma hot malizioso ed erotico.
In Italia la conoscono solo i più esperti in "bellezze d'oltralpe", ma con questo calendario 2007, il quinto della sua prestigiosa carriera, i suoi fan cresceranno a dismisura.
A pubblicarlo il celebre magazine FHM, un must have per qualunque uomo con un alto grado di maschilitudine, molto diffuso anche da noi.

 

 
 
Indiscussa regina dell'erotismo francese Clara è stata la prima d’oltralpe a posare nuda per la rivista americana Penthouse, il suo corpo e il suo volto però hanno già fatto il giro di molte copertine e pubblicità, Maximal, Vsd, Penthouse, FHM, Playboy, Newlook... oltre che trasmissioni cult della televisione d’oltralpe. Un paio d’anni fa è stata eletta proprio dalla rivista FHM come l'ottava donna più sexy del pianeta.
Alla sfida dei calendari non poteva quindi sottrarsi e probabilmente, in Francia, vincerà sempre lei.

 

 
 
Ma Clara, la stoffa di modella l’ha scoperta molto tempo fa, all'età di 12 anni, quando già posava per un’agenzia locale di pubblicità.
Dopo essere stata testimonial della rivista Maximal, per tre anni e aver riconciliato uomini e le donne nella sua rubrica mensile “sesso”, rispondendo alle e-mail con il tono diretto che gli è proprio, quest’anno è passata alla concorrenza concedendo le proprie grazie in fotografia a FHM.

 

Clara può vantare di aver pubblicato con successo una sua autobiografia alla “tenera età di 22 anni”, intitolata "Sex star". Donna mediatica, Clara si rivela essere anche una donna d'affari accorta. Ha da poco anche lanciato la sua linea di biancheria dal nome “Clara”.