Home Dragonline Cosmo Foto History sQuola free free free free
  •  Notizie prese dallo Staff di Ermydesign, programmi free senza scopro di lucro e concessi per libero utilizzo

Windows Desktop Search

 Ideale, soprattutto per chi ha una abbastanza grande mole di dati conservata sul proprio hard disk, questa creatura di Microsoft nata da non moltissimo tempo, è passata decisamente con un più basso profilo rispetto ad altre applicazioni meno valide ed utili, ma, ha tutte le carte in regola per diventare una di quelle applicazioni di cui non si può assolutamente fare a meno

Una volta terminata la veloce e facile installazione, Windows Desktop Search si piazza sottoforma di campo di ricerca (come visibile dall’immagine che si trova alla fine di quest’articolo), sul lato destro della nostra barra del menu start ed in silenzio, pian pianino indicizza i file presenti sul nostro hard disk, permettendoci di trovarli in men che non si dica digitando solo alcune lettere che compongono il nome del file (o programma) da noi cercato.

Molto simile allo Spotlight dei sistemi Mac e, alla funzione del nuovo menu start di Windows Vista, WDS, dispone anche di alcuni plugin che permettono di ampliare le sue possibilità ed abilità di ricerca, ad esempio, grazie a questo add-in (sempre fornito da Microsoft), è possibile cercare i messaggi di posta contenuti nel nostro Microsoft Office Outlook.

Insomma, altamente configurabile anche nelle impostazioni (potete decidere voi dove deve cercare i file da indicizzare ad esempio, aggiungendo la cartella con i vostri documenti preferiti e tanto altro) è un software che a me è piaciuto molto, quindi, consiglio anche a voi di “farci un giro”.

 

Windows Desktop Search: come disinstallarlo

Se dopo l’installazione (o qualche giorno di suo utilizzo) di Windows Desktop Search, avete notato che il vostro PC è rallentato troppo e/o si avvia in maniera troppo tardiva, forse è il caso di disabilitare il software in questione.

Con questo procedimento, infatti, non disinstalleremo WDS, ma, lo disabiliteremo solamente (nel caso poi si volessero fare altri tentativi per la risoluzione della lentezza del PC):

  1. La prima cosa da fare è andare in start > esecuzione automatica (o “startup” se il vostro sistema è in inglese).
  2. Cliccate con il tasto destro del mouse sulla voce Windows Desktop Search e, scegliete la voce taglia dal menu contestuale.
  3. Adesso recatevi in una qualsiasi cartella (tipo “Documenti”), fate click con il tasto destro del mouse in una zona “bianca” della finestra e scegliete la voce incolla dal menu contestuale.
  4. Adesso andate in start > esegui… e digitate services.msc.
  5. Fate doppio click sulla voce Windows Search e, nella finestra che apparirà, selezionate la voce Disabilitato dal menu a tendina per poi applicare i cambiamenti effettuati.
  6. Se siete sicuri che non vi serve per altri programmi (cosa molto probabile!) fate come sopra anche con il Servizio di indicizzazione.
  7. A questo punto, uscite dal gestore dei servizi e, come atto conclusivo della disabilitazione di WDS, fate click destro sulla taskbar (quella dove c’è il menu start, per intenderci) e deselezionate la voce Windows Search Deskbar dal menu Barre degli strumenti.

Adesso riavviate il PC e… that’s all, folks