www.ermydesign.it  
 
Aggiornamenti
 
  Altre Sezioni...

IMPICCI


Come copiare senza essere scoperti


Andate a sQuola??? nn volete studiare?? nn avete tempo?? nn volete un votaccio?? Qui vi citiamo alcuni trucchi, ma se ne conoscete altri fateci sapere... inviate le vostre proposte a webmaster@ermydesign.it 

Indice:


Il foglio bianco

1.Comprate quelle penne che hanno ad un'estremità la penna vera e propria e dall'altra un pennarello che funziona da bianchetto. Scrivete su un innocente quanto insospettabile foglio protocollo bianco tutto lo scibile umano che desiderate suggerir(vi) e poi passateci sopra una buona dose del bianchetto annesso alla penna tale che il vostro foglio sembrerà lavato con "Dash" e quindi passerà ogni controllo dei vostri prof. , anche quelli più attenti. Il vostro compagno non dovrà far altro che colorare l'area sbanchettata e miracolosamente quello che avrete cancellato dalla vostra vita riapparirà nella sua, risolvendogli non pochi problemi e facendogli guadagnare la sua gratitudine.

2. Quando ho il compito di matematica ricopio a matita al centro del foglio bianco protocollo tutte le formule da applicare, che in mancanza di qualcuno che mi passa il compito consulto.Se vi beccano potete sempre dire che le avete scritte come riferimento all'inizio. A me non è mai capitato. Lo stesso faccio con i compiti di letteratura italiano!
Grazie a fista@wappi.com

La stampa in caratteri microscopici

Se possedete un PC (ma se siete giunti fin qui lo dovreste avere) e anche una stampante, potreste anche sfruttare questi mezzi che la moderna tecnologia vi offre al servizio della vostra carriera scolastica. Scrivete tutto ciò di cui potreste avere bisogno su Word, e poi impostate come carattere 5 o 6, con il quale anche tutta l'enciclopedia Treccani entrerebbe un foglio. Così quel poco di cui avrete bisogno passerà del tutto inosservato e se proprio così non fosse, sperate nella cecità del vostro prof. 
Nascondete questo foglio, contenente informazioni così vitali per voi che non lo scambiereste neanche con la formula segreta della Coca Cola ( e se così doveste fare, alla felicità per aver scopiazzato al compito si sostituirà il rimpianto per la ricchezza perduta). I posti più consoni sono sotto all'astuccio che strategicamente posizionerete sul banco, oppure dentro di esso, e con la scusa di prendere una penna perché la vostra non scrive risponderete alle domande del vostro compito. Se invece il vostro banco è attaccato alla parete dove vengono messi i cappotti (questa tecnica funziona solo d'inverno, la primavera sarete inesorabilmente privi di copertura) potreste attaccare i vostri foglietti sul muro e nasconderli dietro ai provvidenziali cappotti. 
Ancora, se siete raffreddati potreste occultare i vostri foglietti nel pacchetto dei fazzoletti di carta e poi con la scusa di evacuare il naso li consulterete.
Potrei continuare così per anni, ma non mi va. Però il concetto è quello e quindi ovunque li nascondiate andrà bene, basta che li vediate con un'espressione angelica in faccia: purtroppo i professori si insospettiscono quando vedono la faccia di un alunno assumere lo sguardo di un galeotto. L'unica controindicazione all'uso di questo metodo è la perdita precoce di vista, ma nessuno studio lo ha ancora dimostrato, perciò noi ci solleviamo da ogni responsabilità. Se riuscite a vedere benissimo a distanze molto ravvicinate, armatevi di microscopio e scrivete tutto ciò che vi può essere utile su delle lenti a contatto usa e getta.

Il walkman

Registrate su cassetta tutto ciò di cui avrete bisogno nel compito in classe, poi mettetela nel vostro walkman in attesa della data fatidica. Prendete le vostre cuffie e fate passare il cavo nella manica sinistra (se siete destri) o destra (se siete mancini). Appoggiate la mano in questione sull'orecchio nascondendo così le cuffie a sguardi indiscreti, assumendo la tipica e insospettabile posizione dello "studente assorto". Per completare la scena, fate la faccia impegnata e sofferente, mentre travasate dal nastro la buona novella. Importante: evitate di perdere il filo del discorso, perché una toccata all'area genitale nella quale è occultato il walkman con i suoi comandi non è del tutto insospettabile. Se invece siete famosi nella vostra classe perché vi "divertite" durante le ore di lezione (Jack Manolesta), fate pure.


Le fotocopie miniaturizzate

Celeberrimo e famosissimo metodo, non ne parleremo. Solo un avvertimento: assicuratevi che il fotocopiatore non sia amico o parente del vostro professore. Nel qual caso, cambiate fotocopiatore o, se mancano dieci minuti alla campanella di entrata, elargite una generosa mancia di non meno di L. 100.000 (circa 50 euro).

I tatuaggi indelebili

Se siete disperati fino a questo punto, ecco proprio quello che fa per voi. Nascosto sotto la manica, avrete la copia anastatica delle edizioni Bignami (il volume che preferite), e vi basterà fingere di guardare preoccupati l'ora per risolvere i vostri problemi esistenziali. Un problema: se il professore mangia la foglia, potete nascondere il corpo del reato con moltissima fatica e l'aiuto di un chirurgo. Un altro problema è che dovrete nascondere la parte scritte alla vista degli insegnanti per il resto dei vostri giorni . Se per la terza prova avete bisogno di tutto il braccio, non vi preoccupate, scrivete molto piccolo e comprate occhiali da talpa fingendo un improvviso calo di vista. Astenersi i pelosi e le persone di colore (non per razzismo, ma per problemi di contrasto cromatico). Se non avete il fegato (leggete: le palle) per un tatuaggio indelebile, potete anche usare un tatuaggio henné. Dopo quindici giorni, le prove sbiadiranno e spariranno.

Medaglioni e monili double face 

Se avete la fama di essere grandi vanitosi, questo è quello che fa per voi. Nient'altro da dire. Controindicazioni: è frequente la cioccatura.

Le simulazioni di malattia

Grazie all'aiuto del compiacente bidello di piano, tappezzate un bagno con le carte di cui avete bisogno. Dopo di ché, scegliete tra conati di vomito, diarree profonde, cicli mestruali (no ragazzi), attacchi allergici, crisi epilettiche; insomma, avete la scusa buona per recarvi al bagno. Non sarà difficile tornare in classe con la faccia più sollevata. Al posto del bagno o del bidello compiacente, va bene anche un amico colto di un'altra sezione disposto alla corruzione. Astenetevi se avete un professore cinico che nonostante le convulsioni vi lascerà alla morte simulata.

Telefonata a scuola

L'ora prima del compito in classe, telefonate a scuola dicendo con aria preoccupata di essere il figlio della professoressa. Poco prima che questa venga a rispondere, fate in modo che caschi la linea. E mentre lei scende, un complice controllerà nella borsa il nome della versione o il titolo del tema o qualsiasi altra cosa vi serva. Garantito. Astenetevi se non conoscete con sufficiente precisione lo stato di famiglia della professoressa (errori tipo "- Professoressa, c'è suo figlio al telefono" alla suora che insegna religione o "- Professoressa, c'è suo figlio al telefono. - Mio figlio?!? Ma è morto il mese scorso... (singhiozzi).")

Cellulare con auricolare

Vorrei suggerire un'altro metodo per copiare senza essere scoperti:L'importante e' possedere un cellulare con auricolare, 
1 togliere qualsiasi suoneria del vostro cellulare
2 infilate l'auricolare da sotto la maglietta(a maniche lunghe)e fatelo uscire dal polsino
3 stabilite con qualcuno un orario a cui farvi chiamare 
4 dettate il testo del problema e poi fatevi richiamare per farvelo dettare
5 l'importante e' tenere l'auricolare nella mano facendo finta di sorreggervi la testa appoggiando il gomito sul banco
6 con un po di sangue freddo e furbizia il gioco sara' piu' facile di quanto possa sembrarvi

Bigliettini impermeabili

Una variante dei bigliettini a scritte microscopiche o quelli fotocopiati, è quella di applicare abbastanza nastro adesivo in entrambi i lati e magari irrobustirlo con del cartoncino (es. la copertina dei quaderni).. 
Verrà fuori un perfetto bigliettino impermeabile che si potrà tenere ovunque (nella manica della maglia, nell'astuccio)..
L'utilità è che quando si prende il bigliettino in mano per leggerlo e occorre farlo sparire immediatamente perché il professore si è insospettito, si potrà tranquillamente metterlo in bocca.. e aspettare che le acque si siano calmate.. e il bigliettino non subirà alcuna sbavatura di inchiostro.

Tecniche delle file alternate

Solitamente i prof. amano dare compiti in file alternate (secondo loro per evitare la copia) ;-)
Il trucco consiste nel copiare e/o collaborare con il compagno accanto tranquillamente ignorando il proprio compito.
La fila successiva farà il contrario es.
1 2 1 2 1 2 1 2
A B C D E F G H
gli alunni A e B eseguono il compito n.1
gli alunni C e D eseguono il compito n.2
gli alunni E e F eseguono il compito n.1
gli alunni G e H eseguono il compito n.2
I più fortunati sono quelli che hanno un compagno secchione che evita la collaborazione e lascia via libera alla copia!!! :-)
Al momento della consegna basterà scambiarsi le tracce (nella confusione della campanella) il prof. non ricorderà mai le tracce che ha dato ad ognuno di voi...

La gomma

Prendete una gomma bianca tagliare a modo ventaglio scrivere dentro le formule o declinazioni oppure passare al compagno in modo che lui la tolga dalla carta ci scriva dentro e poi te la restituisca. Grazie a tullio.scotti@libero.it

La cinta

Copiate su un foglietto tutto quello che vi serve per il determinato compito in classe. Attacatelo sul lembo della cinta , sganciate la cinta durante il compito e posizionate il lembo sulla gamba...appena il prof. si insospettisce siate pronti a nascondere la cinta sotto la felpa o quella che avete sopra.
p.s: a me non mi hanno mai beccato...
Grazie a mario_g40@hotmail.it

Agenda elettronica

Basta avere un'agenda elettronica non molto grande (una di quelle che hanno anche la calcolatrice) e il gioco è fatto! Al posto dei nomi e i numeri di telefono, si potrà utilizzare la memoria dell'agenda per scrivervi tutto lo "scibile umano".E' l'ideale per i compiti in classe di FISICA e MATEMATICA (nonchè di CHIMICA), provare per credere.Se qualche professore sospettasse qualcosa, si può sempre dire che si sta usando la calcolatrice, ma in realtà...
Grazie a xpalmig@tin.it

Mini-fotocopie sul muro

Le mini-fotocopie vanno attaccate al muro con il nastro adesivo dietro una carta geografica o sotto il banco e,appena il prof. si gira....
P.S. Per l'interrogazione,se la cattedra non è molto distante dal posto in cui sedete,potete attaccare biglietti sul bordo della cattedra e leggere tranquillamente!!!
Grazie a picetta@virgilio.it

Il calzino

L'impiccio è semplice.Dopo aver sfornato l'utilissimo foglietto con formule,declinazioni ecc. attaccatelo con del nastro adesivo sul calzino in modo tale che accavallando le gambe possiate leggere utili informazioni.Funziona!
Grazie a hashiman@tin.it

La penna della scienza

Procuratevi una penna trasparente e che abbia, dalla parte opposta alla punta, il tappino o un supporto che, una volta tolto, vi permetta di accedere alla parte interna della penna. Oppure una comune penna Bic.
Inserite all'interno della penna, aiutandovi con l'asta dell'inchiostro, il fogliettino con le formule\declinazioni\date e fatti etc. etc.
Quando il famigerato "vuoto" vi sorprende, prendete la penna preparata e leggete facendo finta di scrivere o scrivendo davvero.
Ho sperimentato questo trucchetto una miriade di volte, arrivando anche ad avere 7 o 8 penne preparate (per le nozioni non sintetizzabili) e non mi ha mai deluso. Frequento la quinta liceo linguistico e non ho mai avuto debiti... Fatevi due conti.
Grazie a rojolk@hotmail.com

Con la gonna

Metodo tutto al femminile per copiare i compiti in classe:
basta indossare una gonna(che non sia troppo lunga)e un paio di collant pesanti;con lo scotch attaccate dei foglietti o delle mini-fotocopie nella parte sopra il ginocchio o nella parte interna della gonna,in modo che alzandovi possano essere coperti bene.Se accavallate ora l'una ora l'altra gamba potete guardare benissimo i foglietti,tanto nessun professore andrebbe a guardare sotto la gonna di un'alunna!!
Successo assicurato!
Grazie a clau@dmail.it

L'astuccio

Se siete in possesso di un astuccio di quelli morbidi con una tasca accessibile tramite chiusura lampo (non quelli rigidi che si aprono a libro per intenderci) allora questo è un trucco che fa per voi (progettato più che altro per chi NON ha bisogno di appuntarsi grandi quantità di informazioni). Prima di tutto svuotate l' astuccio il più possibile che potete. Dopodichè preparate quei tre o quattro bigliettini che potrebbero esservi utili (scrivete MOLTO piccolo, mi raccomando :-)!). Quindi incollate con del nastro adesivo i bigliettini tutti in fila (in ordine...!) nella parete interna dell'astuccio. Così durante la verifica scritta fate finta di pensare guardando nel vuoto fino a che non fissate gli occhi (sempre MOLTO vaghi) nella parete dell'astuccio (che lascerete appositamente APERTO). NON dovrebbe insospettire il prof., ma se proprio dovesse alzarsi, riponete una penna (che lascerete appositamente sul banco, anche se non vi serve) nell' astuccio, chiudetelo e voilà!!
Grazie a theblu@blu.it

Con la felpa

L'astuccio Se siete in possesso di un astuccio di quelli morbidi con una tasca accessibile tramite chiusura lampo (non quelli rigidi che si aprono a libro per intenderci) allora questo è un trucco che fa per voi (progettato più che altro per chi NON ha bisogno di appuntarsi grandi quantità di informazioni). Prima di tutto svuotate l' astuccio il più possibile che potete. Dopodichè preparate quei tre o quattro bigliettini che potrebbero esservi utili (scrivete MOLTO piccolo, mi raccomando :-)!). Quindi incollate con del nastro adesivo i bigliettini tutti in fila (in ordine...!) nella parete interna dell' astuccio. Così durante la verifica scritta fate finta di pensare guardando nel vuoto fino a che non fissate gli occhi (sempre MOLTO vaghi) nella parete dell' astuccio (che lascerete appositamente APERTO). NON dovrebbe insospettire il prof., ma se proprio dovesse alzarsi, riponete una penna (che lascerete appositamente sul banco, anche se non vi serve) nell' astuccio, chiudetelo e voilà!!
Grazie a edigob@tin.it

La cartucciera

Alla priva prova della maturità cioè il tema,avevo la cartucciera in vita(sapete cos'è?) e dopo aver trovato il tema che mi serviva tra quelli che avevo l'ho infilato in un piccolo buco che avevo nei jeans all'interno coscia e così tirandolo fuori ogni tanto sono riuscita a copiare tutto il tema con tranquillità! per delucidazioni scrivetemi.
Grazie a Fede

Camuffare il banco

Ecco un trucchetto che si rivela sempre molto utile e che raramente viene scoperto:un giorno in cui non avete niente da fare (ad esempio mentre il prof spiega), cercate di riempire il vostro banco di disegnini o frasi stupide a caso (naturalmente a matita). Quando avrete finito, potrete tenere il banco "camuffato" (sempre che non abbiate un bidello o un prof maniaco della pulizia), e scrivere tutto ciò che vi serve in caratteri molto piccoli tra un disegnino e l'altro, o ancora meglio dentro ai disegnini stessi. Il prof non distinguerà mai niente se avrete fatto un buon lavoro, e se dovesse avvicinarsi insospettito, ricordatevi che la matita va via facilmente anche solo passandoci su le dita!
Grazie a alex.verde@tin.it

oppure
Il banco sì, ma nel modo giusto Va bene camuffare il banco, ma a volte non basta e rischiate di aver camuffato le formule che vi servono così bene, che non le trovate nemmeno voi!!! Ecco cosa dovete fare: se avete ancora i banchi verdi vecchio tipo, copiare è facilissimo: basta scrivere a matita sulla striscia nera che si trova in alto sul banco. In questo modo basta spostarvi controluce per leggere perfettamente quello che avete scritto! I prof non se ne accorgeranno mai, credete! Se poi proprio vi viene uno scrupolo, basta tenere sempre nella zona di banco in questione, penne, righelli e quant'altro possa servire per coprire o scoprire al momento giusto i vostri appunti!!!! 
Grazie a Sere

Al bagno

Ecco un imbroglio per mezzo del quale, se vi riesce, non avrete nessun problema durante i compiti di latino e simili:
poco prima del compito in classe andate in bagno con un libro di teoria della materia che vi interessa, lo posizionate sopra lo sciacquone o in un posto difficilmente visibile (per casi estremi, mettetelo in una busta chiusa ermeticamente nello sciacquone). Durante il compito chiedete di andare urgentemente al bagno, mimando una forte fitta all'intestino (o qualcos' altro di credibile) e vi imbucate proprio nel bagno dove avete messo il prezioso libro. Vi ripassate in fretta tutto quello che non vi ricordate (ma fatelo in fretta a causa di fastidiosi sospetti del prof.!) e ritornate in classe con un'aria sollevata e vaga et... voilà, avrete qualche punticino in + (che non fa male) sul vostro compitino! Ma... (e c'è sempre un ma...)
Contro: potete usare questo trucchetto solo una volta ogni 2 mesi, sempre a causa di sospetti certi bagni non sono provvisti di sciacquoni o di posizioni nascoste certi professori, anzi molti, non ti mandano al bagno neanche se ti saltano le budella se vi scoprono siete fottuti!! bisogna fare molta attenzione!!
Pro : non dovete copiare da un foglietto o da un'altro compito se vi riesce, avrete l'intero sapere a disposizione
E questo è quanto, provare per credere :)

La carta carbone

Ecco un metodo per copiare i compiti scritti(esclusi i test): basterà che il più bravo della classe,prima di scrivere in bella copia,metta sotto il suo foglio uno o più "strati" di carta carbone,a seconda delle copie che dovrà distribuire!Successo assicurato per le versioni e i compiti di matematica.
Grazie a clau@dmail.it

La camicia

Questo metodo e' molto semplice, ma anke MOLTO efficace. E' sufficiente scrivere un bigliettino (se possedete un PC tanto meglio) della grandezza di circa 6 cm x 4 cm; successivamente occorre mettersi una camicia abbastanza larga e slacciare il bottone della manica per poi infilarci dentro il bigliettino (IMPORTANTE: se vi trovate alla destra del prof. dovete infilare il bigliettino nella manica destra e viceversa); consiglio di mettersi camicie aventi un bottone a pressione, cosi' quando state per essere "beccati" dal prof. basta solamente eseguire una piccola rotazione della mano e "imprigionare" il bigliettino dentro la manica della camicia chiudendo semplicemente il bottone, normale o a pressione, come volete! Ho sempre ottenuto degli ottimi risultati specialmente in chimica ma anche in matematica. Comunque e' OTTIMO per TUTTE le materia; consiglio vivamente a tutti di usare questo metodo, a mio parere e' infallibile, perche' anche se vi accorgete che il prof. si e' accorto dei bigliettini in vostro possesso, e' impossibile che vi becchi, perche' non ha prove sufficienti per scoprirvi, se va proprio male mangiatevi il bigliettino e ingoiatelo, cosi' siete sicuri al 100%.
Grazie a sergio1983@libero.it

IL COMPAGNO DI BANCO

Siete in un compito in classe. un buonissimo trucco per copiare è questo: vi mettete d'accordo col compagno di banco nel passarvi i compiti. prendete il suo foglio con il compito e ve lo mettete in mezzo al vostro foglio protocollo. a me è capitato di usarlo nel compito di storia (faccio la terza media), e avevo mio cugino che stava iniziando a scrivere sul secondo foglio protocollo perchè aveva terminato il primo. allora, gliel'ho detto e lui mi ha passato il primo foglio, dove aveva scritto tutto e ormai nn gli serviva più di scriverci sopra. così ho potuto copiare. risultato? distinto/ottimo a tutti e due. nn mi hanno mai beccato. mai! e di questo ne sono fiero. inoltre ho molti altri trucchi per copiare (basti pensare che 1 anno fa, in seconda media, ho passato il compito d'inglese a 7 persone su 21, vale a dire 1/3 della classe, nn so se rendo) ciao e good luck!! (buona fortuna)
Grazie a Fabry

IL LABIALE

Per dire una cosa al vostro compagno di banco, magari anke per farvela dire, fate finta di leggere quello che finora avete scritto sul foglio, ma invece gli state dicendo magari: PASSAMI LA 4, LA 6... capito? facile no? e se magari un prof vi dice BASTA! CHE STAI DICENDO?? voi rispondetegli sempre STO RILEGGENDO IL COMPITO e lui immancabilmente vi dirà ALLORA RILEGGI A BASSA VOCE oppure vi dirà così ALLORA RILEGGI CON GLI OCCHI. finito là. io l'ho usato e ha funzionato alla perfezione (ho preso OTTIMO). l'ho usato con mio cugino. e anke lui in questo modo ha potuto copiare da me e viceversa. facile no?? non mi hanno mai beccato e ricordate a questo proposito una cosa: se qualcuno vi becca, NEGATE SEMPRE, FINO ALLA MORTE, negate anke di fronte all'evidenza!! negate negate e negate!!
Grazie a Fabry

IL SOPRA DELLA TUTA

Basta posizionare sotto il vostro banco il libro della materia in questione, e poi mettere nel ripiano adibito a mettere i libri (che parolone!) una giacca della tuta oppure qualcosa che possa coprire la visuale dalla cattedra del ripiano per i libri. ok? questo però potrebbe non riuscirvi perchè alcuni prof sono eccessivamente bastardi e ti fanno togliere tutto da sotto il banco oppure ti ritirano il libro. ma per quanto riguarda il libro potete anke nasconderlo e tirarlo fuori quando magari il prof è distratto, purtroppo invece per quanto riguarda la giacca della tuta....mi dispiace ma, beh... quella ve la farà togliere di sicuro, parola mia.
Grazie a Fabry

GLI SCAVI SUL FOGLIO

Questo è secondo me quello che può venirvi meglio. allora: a casa preparatevi, il pomeriggio prima del giorno del compito, un foglio dove, con una penna che non scrive, ricalcherete sopra quello che vi serve (formule, date, notizie, guerre, scoperte e quant'altro). basta che ricalchiate ben bene (ovviamente con una penna che non scrive) e così, mettendo sotto la luce il foglio oppure tastandolo oppure semplicemente vedendo, potrete copiare tutto. voi direte: E SE PER CASO IL PROF MI SCOPRE CHE FACCIO? semplice, basta dirgli "prof questo è il foglio che avevo sotto il foglio di quaderno in cui avevo scritto gli appunti che lei mi aveva dettato, e quello che scrivevo ci si è ricalcato sopra" (a volte capita vero?). cmq, se vi scopre, prima di dire questa scusa, mettete il foglio per circa 2 3 secondi (il tempo che il prof vi raggiunga) sotto il banco, in modo tale da dirgli dopo che il foglio non era sul vostro banco ma sotto il banco, e così (gli direte voi) "non potevo copiare niente". facile no?? a me non m'hanno mai beccato, vi assicuro che funziona. provare per credere.
Grazie a Fabry

IL COMPITO PREPARATO

E' buona usanza, credo in tutte le scuole del mondo, di annunciare qualke giorno prima il compito in classe, e, certe volte, anke cosa riguarderà. bene, basta prepararselo a casa. es: sapete con certezza che, magari...., sabato mattina (ovviamente è un giorno a caso preso per l'esempio) avete il compito di storia su.... la scoperta dell'America. bè, preparatevi il compito a casa, su fogli protocollo normali ovviamente. poi il giorno del compito basta fare finta di scrivere qualcosa sul foglio e poi consegnargli al prof il compito che avevate fatto a casa. se magari il compito però è fatto di domande a cui dovevate dare una risposta, beh... siete fottuti! mi dispiace, ma sarà così! :-( cmq sto trucco funziona quando: si sa su che cosa sarà il compito, e si sa che il compito non sarà a domande. insomma avete capito, provatelo. ma state attenti, ricordatevi che dovete essere certi che il compito sarà su una determinata cosa e che bisognerà farlo in un determinato modo. ok? buona fortuna.
Grazie a Fabry

LA SCARPA

Questo l'ho sentito ad MTV SELECT, l'ha detto Francesco. allora: se volete copiare preparate un foglietto dove scriverete ciò che vi serve (formule, date, battaglie ecc. ecc.). annodate il foglio ai lacci della scarpa del vostro compagno DIETRO al vostro banco. questo però funziona senza riski solo se il vostro complice è vicino al muro della classe e quindi la gamba allungata non verrà vista, oppure solo se cmq siete in una posizione della classe dove lo sguardo del prof non arriva e quindi potrete copiare e far alzare gambe a volontà!!! :-)
Grazie a Fabry

La brioche

Il barbatrucco consiste che se avete il compito a cavallo dell'intervallo(versione) e dovete copiare qualcosa di vitale importanza, o andate a comprare al bar della skuola( se c'è) un panino e ci rifilate il biglietto da passare ai compagni, o per voi mentre la prof vi da il consenso * magnare voi estrarrete con doito il biglietto (senza ingoiarlo possibilmente) dal panino o brioche, lo leggerete in tutta tranquillità e poi lo camperete nel cestino con l'involucro del panino o brioche.
Grazie a Riky(porky)

Sui soldi

Scrivete su dei soldi quello che dovete passarvi, se il prof. vi becca, ditegli che avevate un debito da saldare o che vi deve comprare la merenda xchè oggi tocca a lui andare al bar.

Il lettore cd

Se dovete affrontare un kompito del tipo Storia o Filosofia, e non avete la + pallida idea di kosa blaterasse il prof in quelle 2 ore al giorno mentre voi dormivate, ekko un trukketto ke mi ha fatto prendere 9 al kompito.
Okkorrente:
Masterizzatore
Nero qualsiasi vers.
1 Cd vergine
procedimento:
Kon un programma di audio recording (registratore di suoni o quelli della sound blaster vanno bene) registrate un file per ogni argomento del glossario del libro di Sto o Fil. Il gioko è fatto: masterizzate il cd kon le vostre 99 kanzoni, impostate stakko tra una e l'altra =0 , in modo da perdere meno sekondi possibili; poi fate un fogliettino kon skritte le tracce e i kontenuti (es: 21:Socrate-Vita - 22: Milano nel 600). Tenete il letore portatile di CD nella kartella o attakkato sotto il banko kon lo scoth (ovviamente se sotto il banko, kon i pulsanti rivolti a terra) e l'aurikolare fatelo passare nella felpa , per poi uscire dal kollo (dove scivolerà fulmineamente kon un pikkolo strattoncino da sotto). Ualà, avete emulato la mente dei vostri kompagni sekkioni kon un cd =;-D Rikordate ke avete un massimo di 74 min di audio!!!
Grazie a Insane

La pergamena dei desideri

In pratica il metodo x copiare più efficace che abbia mai sperimentato!!!!
E un pò difficile da spiegare ma ci provo.
1 si prende una matita e la si spezza ricavandone 2 pezzi non più lunghi del palmo della mano....
2 si prende un foglio bianco e se ne prende una striscia lunga anche metri e metri :-) e larga tanto come i due pezzi di legno...
3 si attacca con lo scotch un lembo della pergamena al primo pezzo della matita...
4 si arrotola tutto quanto per benino e si attacca il secondo lembo all'altro pezzo di matita
5 si prende un elastico e lo si mette in mezzo per tenere i due pezzetti di legno arrotolati vicini....
Ecco fatto... se mi sono spiegato bene adesso dovreste riuscire a tenere l'arnese in una mano e ruotando da un verso all'altro riuscire a vedere tutto quello che avete scritto nel bigliettino piu lungo della storia...
Grazie a debitman@libero.it

Il dizionario

Per copiare un compito di latino questo trukko è perfetto! Basta che il giorno prima del compito ricopiate dal libro tutto il possibile immaginabile(declinazioni,tempi verbali, complementi ecc...)molto molto pikkolo su una pagina del dizionario (meglio se alla fine dell'italiano e all'inizio del latino così è + facile ritrovare la pagina)Durante il compito sarete molto impegnati con il dizionario e il prof non immaginerà mai che lo usate x ricopiare spudoratamente tutta la versione...è un trukko vekkissimo lo sanno tutti ma i prof sono così scemi che a me non mi hanno mai bekkata! IMPORTANTE: quando usate il dizionario non tenetelo aperto sul banco ma inclinato verso di voi!

Enciclopedia camuffata

Non avete voglia di studiare? Non avete voglia di fare i bigliettini? Avete un coraggio (o una pazzia) fuori misura? Ecco un trucco collaudato con successo per la terza prova. Procuratevi un'enciclopedia delle dimensioni di un vocabolario, e taroccatela come un vocabolario.
Se qualcuno si insospettisse, dimostrate che non avete nessun bigliettino. L'unico rischio è che qualcuno voglia consultare il vostro vocabolario: per evitarlo è necessario che prendete la copertina d'un vocabolario MOLTO scarso e che l'appiccicate sull'enciclopedia.
Ultima avvertenza: non consultate troppo frequentemente. Vi avviso che se vi beccano, dovrete andare a prendere gli occhi in prestito per piangere
Grazie a giovannicappellini@tiscalinet.it

La lavagna amica

Questo trucchetto ci è stato utilissimo nel biennio soprattutto in storia, ma può essere utilizzato in tutte le materie in cui è richiesta la conoscenza di numeri o date....si scriveva un'operazione assurda alla lavagna con all'interno le date oppure le formule che ci servivano, nessun insegnante che sta interrogando si può accorgere dell'inesattezza dell'operazione scritta alla lavagna....quindi nessun dubbio assale la sua testolina malata! Da me ha sempre funzionato...provare x credere!
Grazie a puffetta_3@libero.it

La poesia tra i fogli del libro

Trucchetto utile soprattutto a chi fa il liceo classico, quando la prof. vi da una poesia da imparare a memoria dovete fare così...
...Scrivete al centro di un foglio bianco la poesia o le strofe in questione, piegate la parte superiore del foglio (superiore alla poesia), e piegate la parte inferiore (inferiore alla poesia), prendete un libro di molte pagine (filosofia) e "incastrate" la parte superiore del foglio tra le prime pagine del libro, dopo di che fate lo stesso con la parte inferiore del foglio (sulle ultime pagine naturalmente, così facendo avrete la poesia stesa sul fianco con le pagine del libro, quando la prof chiede la poesia mettete il libro davanti a voi...spero di essermi spiegato bene...la mia e-mail non funziona.
Credetemi la prof non vi becca io l'ho fatto e a funzionato, naturalmente come accennato precedentemente questo trucco si può usare anche solamente con le strofe più difficili di una poesia!!!
Grazie a fede.manglavite@tin.it

Copiatura laser

Questa tecnica di copiatura x i compiti in classe non è ancora stata testata! Può essere usata solo nei compiti con vero o falso o a risposte a scelta multipla.
Si basa sui segnali luminosi della penna laser:
1 stabilire con i compagni un punto del muro ( alle spalle della prof);
2 un alunno con la penna laser( facendo partire i raggi da un punto dove non può essere vista la penna) (nb un secchione!) passera il compito in questo modo:
un numero in successione di puntini rossi sul muro indica fra le varie scelte di una domanda il numero di quella giusta( es.quando avviene la scoperta dell'america? 1429 1456 1492 =3 puntini di seguito); fra una domanda e l'altra ci devono essere delle pause; x il vero/falso verrà indicato il numero delle risposte vere ( es. data scoperta america 1235 v/f 1654 v/f 1492 v/f la risposta sono 3 puntini di seguito perchè la risposta giusta e' la 3); spero di aver ampliato le vostre risorse....alla prox!andate avanti perche' e' un megasito w skuola ( abbasso la scuola).
Grazie a doctor_mp0_dj@libero.it

Gli SMS

Vi svelerò un trucchetto che durante l'agonia più assoluta in un compito in classe di Latino mi ha fatto prendere 9 e mezzo, e 8 in Biologia!
Avete qualche amico bravo nelle materie in cui avete più difficoltà durante i compiti in classe, di cui avere il suo numero di cellulare!?Ebbene, il trucco sta semplicemente in esso!
Indossate una felpa, un cappotto, dove potete nascondere nella tasca del vostro fianco il vostro cellulare (da cui avete totalmente tolto l'illuminazione del display, le suonerie e i bip del campo rete)e approfittando di un momento di distrazione del professore (ci vuole molta velocità nelle dita, soprattutto quando si ha come me un Alcatel che dopo alcuni secondi il messaggio scompare) trascrivete la domanda o la versione di greco/latino/inglese/tedesco/francese/ostrogoto/afganistano/giapponese, ecc eccc..
e inviatela nel più breve tempo possibile alla persona con cui vi siete messi d'accordo (Questo trucco può essere fatto anche tra compagni di banco!) Il risultato è assicurato! Non sapete che gioia quando mi sono vista comparire il messaggio del mio ragazzo con la versione di Latino che mi stava facendo scervellare (e che se non era per lui era tutta sbagliata!) E durante il compito di biologia tutte le definizioni!! Il successo è assicurato!! Ma badate bene!!Se il prof vi scopre con il cell in mano inventate una scusa tipo "Mi è vibrato il cell in tasca" e mettetelo subito via, oppure "Stavo controllando l'orologio"
Se vi pescano è la fine...per fortuna a me non è mai successo, ma di solito la scusa del vibratore (che l'Alcatel del resto non ha!) e dell'orologio ha sempre funzionato!
Grazie a Rosy

Bigliettini sulla tenda

La vostra classe ha le tende? Siete vicino ad una finestra? Benissimo! E' la situazione migliore che potesse capitarvi. Arrivate qualche minuto prima dell'inizio della lezione, muniti di scotch e bigliettini (possibilmente scritti al computer minuscoli o fotocopiati dal libro), e attaccateli in bell'ordine sulla tenda, o, se questa è troppo leggera o trasparente e si notano dall'altra parte, sul muro. Durante il compito in classe (d'inglese), con aria annoiata, indifferentemente, scosterete la tenda, portandola davanti al vostro banco, come se non aveste null'altro da fare. E poi... buona copiata. L'unico inconveniente è che i bigliettini si troveranno piuttosto lontani, e le li avete rimpiccioliti troppo rischiate di non riuscire a leggere tutto.
Grazie a ReKaio

Per le ragazze

Frequento il terzo liceo scientifico e ancora non so più di tre formule di fisica tutte insieme. Il mio trucco consiste nell'indossare ogni volta che c'è compito un maglione di quelli con le maniche aperte all'altezza dei polsi. All'interno attacco mini fotocopie e appunti di ogni genere... così, con la scusa di posare una mano sulla fronte e stare concentratissima a pensare al compito ricopio allegramente tutto quanto!
Grazie a r.diana@inwind.it

Il cestino

Raga con questo semplice gioco di prestigio io e altri sei miei amici abbiamo preso un insperato 6 ad un compito di matematica!!!! Basta accalappiare il "secchione" di turno e fingere un travolgente raffreddore di massa in modo che il "secchione" lasci cadere il compito accanto al cestino nel buttare un moccicoso fazzoletto e voi altrettanto raffreddati e asini allacciandovi una scarpa lo raccatterete. 
Consiglio: dite al secchione di appallottolare, prima di buttarlo, il compito!!! AUGURI!!!! ........Ale......... :D
Grazie a orsi7@supereva.it 

Formule alla lavagna

Non so se alcuni di voi hanno già sperimentato questo trucchetto (utile solo per materie tipo mate,scienze,chimica e tutte quelle che richiedono formule e robe simili). il trucco sta semplicemente nello scrivere (prima di ogni verifica)per esteso le formule alla lavagna senza usare simboli o numeri.Mi spiego. se la formula da ricordare è PV=nRT (chi ha fatto chimica sa di cosa sto parlando) alla lavagna basterà scrivere PIPPERVIUGUALEENNEPERERREPERTI. IL bello è che più formule ci sono più queste si mimetizzeranno tra loro e sembreranno scritte idiote (come peraltro spesso compaiono alla lavagna :). Una cosa: se il prof. (anche involontariamente) cancella tutto siete nella merda.
Grazie a c.mongiovi@libero.it 

Quante volte la lavagna viene scambiata per un muro adibito ai murales? Durante i compiti di algebra, geometria o chimica, scrivete le formule in maniera minuscola, ma che si possano leggere dal fondo della classe. Poi, contornatele da milioni di lettere (ovvero: se scrivete V= a x b x c, scrivete milioni di volte "V", "a", "b", "c" non alla rinfusa, ma in ordine perfetto, tutti in riga). Nemmeno il + osservatore dei prof se ne accorgerà... Se poi avete una/un prof un po' rimba... meglio ancora!!! 
Grazie a Francesca

La prima stampa

Questa vale per le scuole dotate di fotocopiatrice, cioé quasi tutte, non dovete far altro che passare ogni tanto con una scusa a farvi fare una fotocopia, con l'occasione guardate nel cassetto o nella scatola dei ritagli di carta, nove volte su dieci chi fa le fotocopie sbaglia la prima, che rimane parzialmente tagliata o scura o chiara. allora con un abile mossa diversiva distraete il/la bidello/a e impadronitevene, per quanto rovinata sia la fotocopia sarà sempre manna per noi studenti...
Grazie a ReKaio

Il vecchio Bignami

Avete presente i Bignami (certo che li avete presenti!), ecco, avete ad esempio un compito in classe di storia, voi penserete, dovrò ricopiarmi tutto, a mano o al computer, nella migliore delle ipotesi scannerizzarlo? No! Basta tagliare con attenzione i vari capitoli del Bignami (al massimo dopo le reincollate), e tenerle a portata di mano, in una tasca o nella cartella. al momento opportuno, quando avrete davanti il foglio del compito in classe dovrete soltanto prendere il capitoletto (di solito non più di 4-5 pagine), per avere tutto ben scritto, senza errori ne fregature!
Grazie a ReKaio

Il casco

Il suggerimento è indicato a tutti, anche chi non ha il motorino, basta farsi prestare un casco!Beh quando arrivate a scuola legate il casco al tubo di metallo tra il piano e il sottobanco, cosicché non scivoli fino a terra.Tutti i caschi sono provvisti di un bordo in cui la spugna è rigirata, il gioco è fatto incastrate lì i vostri foglietti e magari nel casco metteteci i guanti. Io sono riuscito a superare una vera perquisizione, infatti la prof. mi ha tolto i guanti pensando di trovare lì i foglietti, mi aveva colto mentre leggevo,ma non ha trovato nulla ed è impossibile che un prof. guardi attentamente nel casco, non sa di questo piccolo incastro.

La custodia della calcolatrice

Per il primo serve una di quelle calcolatrici con custodia che per aprire bisogna sfilare e ruotare, visto che sono attaccate solo da un lato (so che questa descrizione fa schifo ma non so in quali altre parole dirlo). Dopo aver scritto il bigliettino basta infilarlo dentro alla custodia e al momento giusto sollevare la calcolatrice dalla custodia e leggere ciò che interessa. Se il prof vede e chiede qualcosa basta chiudere la calcolatrice e dire che non serve più. Per il secondo basta usare un block notes con i fogli sottili: durante i compiti dove ci sono conti da fare, di solito questi si scrivono su fogli da buttare, quando non sono richiesti dall'esercizio (vedi test). Quindi basta mettere il bigliettino sotto al primo foglio in modo che basti schiacciarlo un po' per riuscire a leggere ciò che c'è sotto. E' meglio non scrivere nel foglio sotto poiché sarebbe difficile da far sparire in caso di essere stati beccati. Cmq di solito non capita.
Grazie a yuri.paselli@libero.it 

In sala informatica

Se avete un compito in classe accavallato alla ricreazione, ad esempio il compito di latino a terza e quarta, voi andate normali a scuola, incominciate a fare la versione e al suono della ricreazione uscite a farvi un giro (al bagno, al distributore ecc.) andate nell'aula informatica o ovunque sia un computer, connettetevi ad internet e scaricatevi dal sito si skuola.net la versione che vi serve. Stampatela, tornate in classe ed il gioco è fatto !
P.S. Se avete 3 a latino non la fate troppo corretta, potrebbero dubitare !!!
Grazie a Giordano

Il polso rotto

Se il giorno dopo avete un test o qualcosa del genere fate finta di esservi slogati un polso,se non ve lo fanno fare bene sennò dovreste avere avuto la premura di scrivere nella fascia elastica che tiene fermo il polso(sanissimo)tutto ciò che serve.Io ho sperimentato personalmente questa tecnica e fidatevi,,,avete dei prof veramente bastardi se vengo a srotolarvi la fascia dal polso "ROTTO". Ciao a tutti!!
Grazie a lordm@ciaoweb.it 

Bianchetto roller

E' la prima volta che uso internet quindi sono un po' impacciata ma fa lo stesso. Procuratevi un bianchetto roller, facendo ben attenzione che intorno sia bianco, ai lati potete scrivere dei mini-appunti, o delle domande da passare al compagno di banco. Mi ha fatto prendere sette 9 e mezzo e non solo a me!
Grazie a Keramatollah